HARLAND & WOLFF

I cantieri navali Harland & Wolff furono fondati nel 1862 e hanno un eccellente record, sono infatti in servizio da oltre 130 anni. La loro produzione spaziava da piccole lance a mostruose navi cisterna per non parlare poi delle navi passeggeri. La compagnia fu acquistata da Edward James Harland con l'assistenza di G. C. Schwabe di William James PirrieLiverpool nel 1858 all'età di 28 anni, precedentemente aveva lavorato come direttore generale nei cantieri navali di Robert Hickosn per 4 anni. Nel 1861 Gustav Wilhelm Wolff, nipote di G. C. Schwabe diventò socio della compagnia, così nel 1862 il nome della compagnia cambiava ufficialmente in Harland & Wolff. Nel 1895 Edward James Harland morì lasciando a capo della compagnia William James Pirrie che era diventato presidente nel 1906 dopo il ritiro di G. Wolff. Pirrie, nato nel 1847, era entrato a lavorare nella società quando aveva 15 anni diventando socio nel 1874. Egli aumentò l'arrivo dei nuovi affari, discusse preliminarmente i progetti con i clienti e diresse le finanze della compagnia. Suo cugino e cognato, Alexander Carlise, era capo progettista e socio, e seguiva le operazioni dei cantieri giorno per giorno. All'inizio avevano circa 44 uomini che coprivano un'area di 15.000mq, ma successivamente ne impiegarono 1.500 che coprivano migliaia di mq.

La prima nave di Harland & Wolff fu il Venetian lunga 88m, con una singola elica di ferro barocco e 1.500 tonnellate lorde, costruita per la Britain's Bibby Line nel cantiere numero 1. Nel cantiere numero 73 venne invece costruita nel 1870 l'Oceanic, prima nave che sanciva il rapporto a lungo termine tra i cantieri e la White Star Line. I cantieri costruirono oltre 75 navi per la compagnia di navigazione e concordarono di non costruire per compagnie navali concorrenti ad essa.

Opearai a LavoroQuando nel 1907 i cantieri firmarono il contratto con la White Star Line per la costruzione dell'Olympic, del Titanic e del Britannic e ne cominciarono la costruzione, fu necessario ampliare gli scivoli, e dove ce ne erano tre se ne crearono due più grandi. Fu acquistata una gru di 200 tonnellate, la più grande del mondo. Ismay insieme a Pirrie provò molte combinazioni di fumaioli, alberi e sovrastrutture determinanti per l'aspetto finale dei piroscafi. Pirrie disegnò personalmente lo scafo mentre Carlise disegnò gli interni. Il 31 Luglio 1908 fu firmato un contratto che autorizzava la costruzione. Per costruire quelle che sarebbero state le navi più grandi di inizio secolo ci volle fantasia e doti di comando eccezionali.

A 39 anni Thomas Andrews, Thomas Andrewsamministratore delegato della società e coordinatore della costruzione del Titanic aveva entrambe le qualità. Andrews era nato nel 1873 in un'influente famiglia Irlandese, e sua madre Eliza era la sorella di William Pirrie. Nel 1889, l'amore di Andrews per le navi e la progettazione fecero sì che cominciasse il suo apprendistato nella compagnia. Dal Maggio 1889 al Maggio 1894 egli fu impegnato per mesi e a tempo in ognuno dei principali reparti. Il tutto finì in 18 mesi con la sua assegnazione al reparto disegni. Il suo progresso era rapidissimo. Dopo l'apprendistato lavorò come assistente nel reparto riparazioni e rapidamente ne divenne il capo. Nel 1900 fu promosso direttore delle costruzioni e quattro anni dopo era nominato assistente progettista. Nel 1905 diventò capo del reparto progettazioni lavorando direttamente sotto Pirrie. Infine nel 1907 ricevette il titolo di amministratore delegato dimostrando benevolenza e pazienza verso i lavoratori. Divenne conosciuto e popolare quando costruì la più grande nave del mondo, il Titanic.

Il 16 Dicembre 1908 la chiglia dell'Olympic era posta sullo scivolo 2 nel cantiere numero 400 di Harland & Wolff. Tre mesi e mezzo più tardi, il 31 Maggio 1909 anche la chiglia del Titanic veniva posta sullo scivolo 3 nel cantiere numero 401.

Anche se oggi i cantieri sono ricordati soprattutto per la costruzione del Titanic, essi costruirono più di 1.800 navi includendo navi da carico, navi cisterna, navi da guerra, speciali finiture per navi e naturalmente navi passeggeri. Harland & Wolff si diversificarono continuamente fornendo servizi di progettazione e assistenza tecnica in progetti di base marittima o a terra in tutto il mondo. Ancora oggi sono attivi e continuano la loro produzione.